Custode giudiziario: chi è e cosa fa?

black skeleton keys
Pubblicato da: Avv. Daniele Giordano

Il custode giudiziario è un aiutante del giudice dell’esecuzione nella pignoramento immobiliare come l’esperto estimatore e il delegato alla vendita.

In particolare è colui che cura tutte quelle attività che si rendano necessarie per conservare l’integrità del bene e favorirne la conservazione, nonché in alcuni casi, per raccoglierne i frutti.

Più nel dettaglio, a lui spetta la custodia dell’immobile pignorato dal momento della nomina fino all’effettivo trasferimento della proprietà del bene ove la stessa non venga affidata dal giudice al debitore.

Chi è?

Il custode giudiziario è di solito un avvocato iscritto ad appositi albi presenti in Tribunale. Dal momento della sua nomina diventa il principale riferimento della procedura essendo colui che accompagna il CTU nominato dal tribunale al primo accesso per la perizia e colui che, di tanto in tanto, si presenterà presso l’immobile pignorato per redigere una relazione periodica.

Cosa fa?

Le principali attività del Custode giudiziario possono essere sintetizzate in compiti di Conservazione, Gestione dell’ immobile pignorato, di pubbliche relazioni con gli interessati all’acquisto, di assistenza all’esperto estimatore e di esecuzione del provvedimento di rilascio eventualmente emesso.

Conservazione

Il compito principale devoluto al custode è quello di vigilare sulla conservazione del bene, conservare il bene per la sua futura vendita e aggiudicazione. Egli lavora per garantire che la procedura esecutiva immobiliare “abbia qualcosa da vendere” visti gli anni che la stessa potrebbe durare. A tal fine gli spetta la vigilanza della manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile pignorato. E’ infatti il custode che, tra gli ausiliari, ha un rapporto più diretto con l’immobile fin tanto che, nel caso di suo imminente deperimento, sarà lui a chiedere al giudice l’autorizzazione per la sua riparazione. L’attività di verifica si sostanzia in visite periodiche tese a controllare sia il comportamento del debitore, sia lo stato di manutenzione. Tale verifica sarà ancor più importante allorché l’immobile sia libero e dunque, tendenzialmente, più soggetto a incuria e furti.

Gestione

Il custode ha anche il compito di gestire il bene pignorato: potrà stipulare contratti, recedere da contratti o modificare quelli esistenti. Potrà, anche, se autorizzato dal giudice, ricevere i canoni di locazioni o procedere ad uno sfratto per morosità o per finita locazione.

Pubbliche relazioni con gli interessati all’acquisto

Quando ti presenterai per visitare l’immobile all’asta è molto probabile che incontrerai il Custode Giudiziario o un suo delegato. Il custode ha infatti il compito di far visitare l’immobile pignorato e posto in vendita ai potenziali offerenti e a dare loro tutte le informazioni del caso.

Allo stesso modo il Custode giudiziario dovrà assistere l’Architetto/Geometra nominato quale consulente tecnico del giudice per tutte le attività che si rendano necessarie per la redazione della perizia.

In particolare, il custode giudiziario accompagnerà l’esperto estimatore presso l’immobile pignorato agli accessi.

L’ordine di liberazione

Il motivo per il quale al custode è devoluta l’attività di relazione con gli offerenti e l’esperto al fine di accedere all’immobile, è che lo stesso custode relazionerà periodicamente al giudice sul comportamento del debitore.

In questo senso, il Custode dovrà riferire al Giudice se il debitore esecutato abbia osservato un comportamento collaborativo o meno.

Nel caso in cui il debitore, che abita l’immobile, abbia ostacolato le visite dei potenziali offerenti, abbia ostacolato l’accesso del CTU, stia danneggiando l’immobile e/o in tutti gli altri casi in cui la presenza del debitore possa recare pregiudizio alla procedura, il Custode giudiziario potrà chiedere al giudice l’emissione di un ordine di liberazione “anticipato” e, in questo caso, sarà lo stesso Custode Giudiziario a poter liberare, anche con l’assistenza delle forze dell’ordine, l’immobile all’asta.

Avv. Daniele Giordano

Se vuoi saperne di più sugli immobili occupati potresti leggere questo articolo in cui spieghiamo come gestire queste situazione. Se invece vuoi conoscere la modalità più semplice per ottenere la liberazione “deformalizzata” dell’immobile leggi qui.

Se vuoi sapere esattamente cosa fare dopo l’aggiudicazione dell’immobile all’asta leggi l’articolo “Cosa fare dopo l’aggiudicazione all’asta?“. Certamente, oltre al versamento del saldo prezzo, dovrai chiedere, almeno secondo la maggior parte dei tribunali italiani, a pena di decadenza, l’assistenza del custode nella liberazione dell’immobile occupato.

Alcune volte potresti aver letto immobile in corso di liberazione, vediamo cosa significa in questo articolo.

Come avviene la consegna dell’immobile all’aggiudicatario?

Avviene successivamente al decreto di trasferimento della proprietà dell’immobile.

Per approfondire leggi anche “Quanto tempo ci vuole per visitare un immobile all’asta?

Posso chiedere al custode di anticipare la visita dell’immobile all’asta? Ne parliamo in questo articolo!

Se vuoi saperne di più sul perché l’acquisto all’asta è l’acquisto più sicuro leggi anche l’articolo “Acquistare all’asta è sicuro”. Per comprendere meglio il motivo per il quale acquistare all’asta è conveniente leggi “acquistare all’asta è conveniente”. Per scoprire come funziona un’ asta giudiziaria leggi anche l’articolo “Come funziona un asta giudiziaria 

Oggi comprare al libero mercato (fuori asta) è folle.
Non solo per le decine di migliaia di euro che rendono l’affare all’asta molto più conveniente ma anche per gli innumerevoli rischi cui ti esponi nel comprare una casa da un altro privato.
Nel tempo, occupandomi esclusivamente di diritto immobiliare, mi sono imbattuto in moltissime persone che hanno speso soldi, energie e tempo a rincorrere costruttori inefficienti e inaffidabili, agenzie poco serie e venditori di fumo. Spesso sento storie di persone che hanno pagato sostanziose caparre per costruire immobili che non hanno mai ricevuto o di persone obbligate a pagare provvigioni agli agenti immobiliari per affari che non sono stati conclusi.
Ogni giorno mi trovo ad ascoltare storie di venditori privati che guadagnano tempo, che prendono accordi sottobanco con 2, 3 o addirittura 4 acquirenti contemporaneamente e che si danno malati un giorno prima del rogito.
E’ bene che tu sappia che la legge tutela estremamente di più l’aggiudicatario di una casa all’asta che un normale acquirente privato.
Oggi voglio spiegarti le 10 ragioni tecniche per cui trovo impensabile acquistare una casa che non sia una casa all’asta.
E te le voglio spiegare bene perché, indipendentemente dal nostro percorso insieme, tu sappia VERAMENTE quali vantaggi la legge ti riconosce quando decidi di acquistare un immobile all’asta.

Se desideri essere contattato telefonicamente per comprendere come poter fare i tuoi primi passi nel mondo delle aste giudiziarie, capire più a fondo il loro funzionamento, o anche comprendere se l’affare che vuoi concludere è un affare che effettivamente potrà produrre i risultati sperati contattaci, ti risponderemo al più presto.

    Condividi:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Grazie ad Astafox il  primo studio legale che si occupa esclusivamente di aste giudiziarie, abbiamo già aiutato oltre 200  persone ad acquistare all’asta senza muovere un dito!

    Con Astafox

    • Ti seguiamo in ogni fase dell’acquisizione;
    • Scoviamo, per te, i principali cavilli burocratici;
    • Risolviamo i problemi nascosti;
    • Presentiamo l’offerta di acquisto e partecipiamo alla successiva gara
    • Liberiamo, rapidamente, l’immobile occupato successivamente all’aggiudicazione 
    man in black crew neck t-shirt

    Evita di finire nel girone infernale degli acquirenti inesperti (o seguiti male)!


    Con Astafox

    • Eviti di inciampare in complesse pratiche burocratiche
    • Eviti di compilare moduli e moduletti trovati su internet senza sapere a quale risultato porteranno;
    • Eviti di dover “pregare” il custode giudiziario per avere ciò che ti spetta di diritto
    • Eviti di doverti imbizzarire in attesa del decreto di trasferimento
    • Eviti di dover “stra-pagare” un’agenzia immobiliare per non fare praticamente nulla
    Stai cercando
    Avvocati con esperienza?
    Siamo specializzati nelle aste giudiziarie