Saldo e stralcio: come avviene la rinuncia al pignoramento immobiliare?

rinuncia
Pubblicato da: Avv. Daniele Giordano

Il saldo e stralcio è quell’operazione tramite la quale un debitore stralcia i suoi debiti pagandone solo una parte.

Questa operazione viene spesso utilizzata per far si che un terzo possa acquistare la proprietà dell’immobile all’asta direttamente dal debitore senza passare dall’asta giudiziaria.

In questo caso si parla di acquisto pre-asta. Per saperne di più puoi leggere l’articolo “Come acquistare in pre-asta e perché farlo con un esperto” e anche “Saldo e stralcio i vantaggi per il debitore” nonché gli innumerevoli altri articoli sul tema che troverai nella categoria Saldo e Stralcio.

Quest’oggi vogliamo approfondire un aspetto rilevante.

Una volta pagato il debito “stralciato” cosa succede (o cosa dovrebbe succedere) al pignoramento immobiliare in corso?

Vediamolo insieme.

Se ti interessa l’argomento pre-asta ti consiglio assolutamente la lettura della Guida all’acquisto in pre-asta dove approfondiamo la convenienza di questo particolare affare immobiliare, il modo in cui viene, generalmente, concluso, e un elenco di consigli per non commettere errori!

La rinuncia al pignoramento immobiliare

Art. 629 c.p.c.

Il processo si estingue se, prima dell’aggiudicazione o dell’assegnazione, il creditore pignorante e quelli intervenuti muniti di titolo esecutivo rinunciano agli atti. Dopo la vendita il processo si estingue se rinunciano agli atti tutti i creditori concorrenti. In quanto possibile, si applicano le disposizioni dell’articolo 306.

Una volta pervenuto il pagamento, il creditore procedente dovrà depositare un atto di rinuncia agli atti del pignoramento immobile nel fascicolo telematico dello stesso ai sensi dell’art. 629 c.p.c.

In buona sostanza, ricevuto il pagamento pattuito, il creditore dovrà comunicare al giudice dell’esecuzione la sua volontà di non proseguire l’azione esecutiva.

Nel caso in cui il creditore rinunciante sia l’unico creditore: nessun problema, il giudice provvederà a dichiarare estinto il processo esecutivo (sempre che non vi siano ostacoli *presenza di offerte con cauzione; aggiudicazione intervenuta e altre problematiche di natura tecnica e giuridica).

Negli altri casi, invece, vi è necessità che anche gli altri creditori esprimano parere favorevole ai sensi dell’art. 629 c.p.c.

Attenzione: la rinuncia non può mai pregiudicare l’aggiudicazione qualora nel frattempo intervenuta!

(si legga l’articolo la tutela dell’aggiudicatario dai vizi della procedura)

Attenzione: anche gli altri creditori titolati devono esprimere parere favorevole

Nota bene: se si tratta di abitazione principale, o seconde case per crediti inferiori a 120.000 euro, qualora tra questi creditori vi sia l’agenzia delle entrate, il suo parere sarà tendenzialmente ininfluente (per maggiori informazioni si legga “Saldo e stralcio e agenzia delle entrate: un matrimonio possibile“).

L’estinzione della procedura esecutiva immobiliare

Art. 630 cpc

Oltre che nei casi espressamente previsti dalla legge il processo esecutivo si estingue quando le parti non lo proseguono o non lo riassumono nel termine perentorio stabilito dalla legge o dal giudice.
L’estinzione opera di diritto ed è dichiarata, anche d’ufficio, con ordinanza del giudice dell’esecuzione, non oltre la prima udienza successiva al verificarsi della stessa. L’ordinanza è comunicata a cura del cancelliere, se è pronunciata fuori dall’udienza.
Contro l’ordinanza che dichiara l’estinzione ovvero rigetta l’eccezione relativa è ammesso reclamo da parte del debitore o del creditore pignorante ovvero degli altri creditori intervenuti nel termine perentorio di venti giorni dall’udienza o dalla comunicazione dell’ordinanza e con l’osservanza delle forme di cui all’articolo 178 terzo, quarto e quinto comma. Il collegio provvede in camera di consiglio con sentenza.

Depositata la rinuncia agli atti del processo esecutivo, sempre che non vi siano problemi (altri creditori dissenzienti, aggiudicazione intervenuta, offerte con cauzione presentate, etc… etc..), il giudice dell’esecuzione dovrà dichiarare estinta la procedura esecutiva immobiliare con ordinanza.

L’ordinanza del giudice conterrà l’ordine, destinato al conservatore dei pubblici registri, di cancellare la trascrizione del pignoramento immobiliare sempre che quest’ultimo verifichi che non sia stato proposto reclamo ex art. 630 c.p.c. all’ordinanza che pronuncia l’estinzione.

Devi infatti sapere che l’ordinanza con il quale il giudice dichiara l’estinzione del pignoramento immobiliare è opponibile (in realtà) reclamabile ex art. 630 nei successivi 20 giorni.

Qualora nei successivi 20 giorni nessuno proponga reclamo, la competente Cancelleria apporrà un timbro sull’ordinanza di estinzione di “non opposizione” (per sapere come ottenere questa certificazione leggi l’articolo sul “certificato di mancato reclamo“).

Con l’ordinanza, munita di timbro, sarà possibile recarsi al competente Conservatore e chiedere la cancellazione della trascrizione del pignoramento.

Il pignoramento immobiliare sarà completamente, a questo punto, cessato.

Avv. Daniele Giordano

Uno dei metodi tramite i quali avviene l’acquisto in pre-asta è quello della vendita contestuale. Con la vendita contestuale il creditore, il debitore e il terzo acquirente, insieme al suo notaio, si incontrano davanti al giudice per completare la compravendita immobiliare ed ottenere in quella sede il provvedimento che dichiara estinto il pignoramento immobiliare. Per maggiori informazioni leggi “Vendita contestuale e saldo e stralcio

Sapevi che puoi acquistare il credito della Banca per chiedere l’assegnazione del bene? Ne parliamo nell’articolo “Cessione del credito e acquisto all’asta: come diventare creditori nel pignoramento

Per saperne di più su Astafox puoi consultare le pagine Chi siamo e Cosa Facciamo. Per conoscere il nostro team consulta la pagina Avvocati.

L’operazione Saldo&Stralcio è bene sia seguita da un professionista del settore, se vuoi saperne di più qui parliamo di “Saldo e stralcio: attenzione alle truffe!

Per una buona operazione di acquisto in pre-asta è fondamentale avere le giuste informazioni: nell’articolo Saldo e stralcio: come scoprire quanti creditori ci sono ti spiego come verificare quanti creditori sono intervenuti nell’esecuzione immobiliare: è molto importante! Del resto, più creditori ci sono più accordi dovrai concludere.

Astafox.com, grazie al suo team di avvocati altamente specializzati, rende un servizio estremamente qualificato per chi ha intenzione di acquistare a saldo e stralcio, a tal proposito puoi leggere l’articolo Saldo e stralcio: revocata asta sette giorni prima della vendita

Se sei un debitore esecutato e vuoi sapere quali vantaggi ci sarebbero per te in caso di Saldo e Stralcio e Acquisto pre asta leggi questo articolo, approfondiamo i vari vantaggi con alcune precisazioni importanti.

Ho scoperto alcuni “trucchi” per agevolare le operazioni di Saldo&Stralcio ne parliamo qui “La nuova rinegoziazione dei mutui prima casa e il Saldo&Stralcio”

Hai mai sentito parlare di acquisto-pre asta? E’ un modo eccezionale per fare affari all’asta senza mai arrivarci! Per maggiori informazioni leggi “Come acquistare in pre-asta e perché dovresti farlo con un esperto

Per cancellare materialmente la trascrizione dell’atto di pignoramento occorre ottenere il certificato di mancata opposizione dell’ordinanza con cui il giudice dell’esecuzione estingue il pignoramento. Ne parliamo nell’articolo “Certificato di mancato reclamo: costi e come richiederlo“.

Se vuoi saperne di più sul perché l’acquisto all’asta è l’acquisto più sicuro leggi anche l’articolo “Acquistare all’asta è sicuro”. Per comprendere meglio il motivo per il quale acquistare all’asta è conveniente leggi “acquistare all’asta è conveniente”. Per scoprire come funziona un’ asta giudiziaria leggi anche l’articolo “Come funziona un asta giudiziaria 

    Condividi:

    Grazie ad Astafox il  primo studio legale che si occupa esclusivamente di aste giudiziarie, abbiamo già aiutato oltre 200  persone ad acquistare all’asta senza muovere un dito!

    Con Astafox

    • Ti seguiamo in ogni fase dell’acquisizione;
    • Scoviamo, per te, i principali cavilli burocratici;
    • Risolviamo i problemi nascosti;
    • Presentiamo l’offerta di acquisto e partecipiamo alla successiva gara
    • Liberiamo, rapidamente, l’immobile occupato successivamente all’aggiudicazione 
    man in black crew neck t-shirt

    Evita di finire nel girone infernale degli acquirenti inesperti (o seguiti male)!


    Con Astafox

    • Eviti di inciampare in complesse pratiche burocratiche
    • Eviti di compilare moduli e moduletti trovati su internet senza sapere a quale risultato porteranno;
    • Eviti di dover “pregare” il custode giudiziario per avere ciò che ti spetta di diritto
    • Eviti di doverti imbizzarire in attesa del decreto di trasferimento
    • Eviti di dover “stra-pagare” un’agenzia immobiliare per non fare praticamente nulla
    Stai cercando
    Avvocati con esperienza?
    Siamo specializzati nelle aste giudiziarie